th_dfeeb994079875f5fb45026d6b2b1e45_1363172408zenstretching

Una delle cose più salutari che potete fare per voi stessi è fare attività fisica, in modo da dare ossigeno al vostro corpo, renderlo più mobile ed elastico, rafforzandolo, tonificandolo e acquisendo così più sicurezza e maggior consapevolezza di voi stessi.

Tra gli esercizi che potete tranquillamente svolgere a casa e che  vi daranno maggior benessere ci sono sicuramente quelli di zen-stretching o stretching dei meridiani. Sono esercizi simili allo yoga che lavorano sia sui vostri muscoli, tendini e ossa e sia sui  flussi energetici o meridiani che corrispondono ai vari organi del nostro corpo.

Gli esercizi principali sono quattro, li potete vedere nell’immagine in alto. Lo scopo principale di questi esercizi è di mantenere fluido lo scorrimento energetico nei meridiani e di distribuire l’energia sbloccando le energie stagnanti. Sono un ottimo modo per entrare in contatto con il nostro corpo attraverso il movimento e creare nuova energia.

Il primo consiste nel tenere la pianta dei piedi unita e cercare di avvicinare la testa alla punta dei piedi senza curvare troppo la schiena. Questo esercizio è utile per  stimolare l’ energia che corrisponde a cuore e intestino tenue.

Il secondo consiste nell’ allungare le gambe in avanti e cercare di allungarsi verso la punta dei piedi stando sempre attenti a non curvare troppo la schiena. Questo esercizio è utile per stimolare l’ energia che corrisponde a vescica e reni.

Il terzo esercizio è simile ai primi due ma dovete tenere le gambe aperte e cercare di allungarvi verso il centro. Poi allugatevi prima verso una gamba tenendo alzato il braccio opposto sopra la testa  e poi verso l’ altra.  Quando vi allungate da una parte non dovete girare il busto  e curvare la schiena ma cercare di aprire la spalla (guardate questa immagine) Questo esercizio stimola l’ energia di  fegato e vescicola biliare.

Il quarto ed ultimo esercizio serve per stimolare stomaco, milza e pancreas. E’ uno dei pochi esercizi che si può fare anche dopo mangiato perchè  aiuta la digestione  liberando l’energia bloccata dell’apparato digerente.

E’ molto importante mentre eseguite questi esercizi l’enfasi che date alla respirazione. Ogni esercizio prevede una durata di 3/4 respiri profondi. Quando si espira e poi si inspira bisogna farlo lentamente, cercando di allungarsi un pò di più ad ogni nuovo respiro senza però creare troppa tensione o dolore.  Non dovete costringere troppo il vostro corpo. L’ allungamento deve avvenire poco alla volta ed in maniera naturale. L’ ideale sarebbe praticarli 1 o 2 volte al giorno.