PROCEDURA

La prima cosa da fare e scolare molto bene la quinoa, le lenticchie e l’amaranto perché se c’è troppa acqua il polpettone sarà troppo umido. Meglio cucinare tutto il giorno prima e conservare in frigorifero. In ogni caso tutti gli ingredienti devono essere freddi o a temperatura ambiente.

Preparate gli spaghetti di zucca da utilizzare come ripieno.

Versare l’olio in una padella aggiungere lo spicchio d’aglio e quando è dorato aggiungere il porro e cuocerlo finchè non diventa trasparente.

Frullate in un robot da cucina metà delle lenticchie e poi versatele in una scodella. Aggiungete tutti gli altri ingredienti e il porro quando è pronto.

Mescolate bene con le mani perché fino a che gli ingredienti si amalgamano bene.

Prendete una taglia per polpettoni, oliatela e riempitela con 3/4 di impasto lasciando un buco lungo la parte centrale. Versate gli spaghetti di zucca che avete preparato in precedenza e poi ricoprite con il resto dell’impasto.

Cuocete in forno a 180° per 40 minuti. Prima di toglierlo dalla teglia lasciate riposare il polpettone almeno 10 minuti.

Se non avete l’amaranto potete sostituirlo con del riso cotto che però sia abbastanza colloso e non quello per le insalate.