RICETTA:

Create una vinagrette con il tamari, l’ olio e l’ aceto di mele e l’ aneto tagliato finemente.

Versatela in una ciotola insieme al cavolfiore e mescolate. Potete servire subito oppure lasciate macerare per una o due ore mescolando una o due volte. La marginatura lo renderà più saporito e facile da digerire.

Impiattate decorando con dell’aneto fresco e aggiungendo un pizzico di sale a piacere.

Il cavolfiore vanta un alto contenuto di vitamina C e antiossidanti. E’ un ottimo depuratore del sangue; lo si consiglia come antireumatico e antiartritico. La presenza di Iodio aiuta ad equilibrare la funzione tiroidea. Ma se vogliamo godere di tutti questi benefici dobbiamo mangiare il cavolfiore crudo. Inoltre la cottura li rende più difficili da digerire e crea gas, flatulenze e gonfiori intestinali. L’ importante, cosa da fare ogni volta che si mangia un cibo crudo, è masticarlo molto bene.